Più posti di tirocinio a Neuchâtel

21 agosto 2019 upsa-agvs.ch – Neuchâtel vuole rendere più attrattivi i posti di tirocinio per i giovani e le aziende introducendo un’imposta speciale su tutti i salari a partire dal 2020.

sennneuenburg_artikel.jpg

jas. Nel 2019 il Gran Consiglio del Canton Neuchâtel ha varato una riforma fiscale che produrrà effetti anche sull’offerta di posti di tirocinio nella regione. «Il nostro cantone ha in media 1000 posti in meno rispetto al resto della Svizzera», dichiara Pierre Daniel Senn, membro del Comitato centrale UPSA e garagista di Neuchâtel. «Solo l’11% delle aziende della regione offre tirocini ai giovani che accedono al mondo del lavoro.» La formazione duale svizzera, fatta di lavoro in azienda e contestuale formazione nelle scuole professionali, riscuote grande interesse a livello mondiale e viene vista come esempio da seguire ma a Neuchâtel sembra non fare più presa. «Molti alunni preferiscono restare nel loro contesto scolastico e proseguire la formazione di base in una delle tante scuole del cantone invece che tentare di passare al sistema duale dell’apprendistato», spiega Senn.

Ora le cose dovrebbero cambiare. Il Cantone ha infatti sottoscritto il cosiddetto «Contract-Formation» (Contratto formazione), che resterà in vigore fino al 2025. L’intento è anche quello di ridurre i costi della formazione. Il cantone romando spende infatti il doppio rispetto alla media svizzera. Tra le varie cause figura la quota elevata di allievi, che, stando alle cifre del Governo locale, gravano sulle casse cantonali per 27’716 franchi in media all’anno. Chi invece segue una scuola professionale e il sistema duale costa tre volte di meno (9612 franchi). Un dato che sorprende, giacché chi termina l’apprendistato non è solo più soddisfatto ma anche notevolmente meno esposto al rischio di disoccupazione.

«Per creare questi 1000 posti di tirocinio vogliamo ridurre l’eccesso di offerta di posti nelle scuole, che impediscono che si intraprenda un apprendistato. Inoltre vogliamo premiare le aziende che creano posti di tirocinio», aggiunge Pierre Daniel Senn. «La nuova legge agisce quindi come una doppia leva: riduce l’offerta delle scuole e incentiva quella dei posti di tirocinio.» Questo programma inquadrato nel «Contract-Formation» sarà finanziato con una tassa dello 0.58% su tutti i salari che sarà introdotta il 1° gennaio 2020. «Ora tocca anche all’economia cantonale creare i posti di tirocinio necessari. Il fondo erogherà a ogni imprenditore un incentivo di massimo 5600 franchi all’anno per ogni posto di tirocinio», ricorda il vice presidente UPSA, che da 25 anni si impegna in favore dei garagisti svizzeri.

Il programma dà manforte soprattutto al settore tecnico. Di conseguenza, potranno trarne beneficio anche i meccatronici di automobili. Il «Contract-Formation» è una novità allettante per molti garagisti. Gli interessati dovrebbero considerare attentamente se in azienda ci siano i presupposti di spazio e di tempo per formare un apprendista e fare qualcosa per il futuro del ramo, approfittando nel contempo del sistema di incentivazione.

www.ne.ch/contratformation
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti