«I confederati hanno gettato solide basi per il futuro del settore dell’auto»

26 maggio 2018 professioneauto.ch – «La piccola Svizzera è riuscita dove la Germania ancora arranca», ha recentemente titolato la rivista settoriale tedesca «kfz-betrieb» in merito alla formazione per restauratore di veicoli.
 
tki. «Evidentemente, oltre a produrre e commercializzare sapientemente le caramelle balsamiche, i nostri vicini eccellono anche in altre cose. E in alcuni campi hanno superato noi tedeschi», scrive «kfz-betrieb» in un chiaro assist a favore dell’UPSA.

Oggetto della lode è la formazione professionale superiore per restauratori di veicoli, declinata in tre indirizzi: tecnici delle automobili, carrozzieri lattonieri e carrozzieri verniciatori.
 
Comunione d’intenti
Molto apprezzata è l’unione di forze: questo percorso di due anni è frutto della collaborazione della Comunità d’interesse dei restauratori di veicoli svizzera (IgFS), dell’UPSA e dell’Unione svizzera dei carrozzieri (USIC).

Nel 2014 le tre organizzazioni avevano fondato la Comunità d’interesse del restauratore di veicoli IGF. Questo sviluppo è seguito con grande interesse in Germania. La rivista di settore afferma: «i confederati hanno realizzato il profilo professionale del restauratore di veicoli, gettando solide basi per il futuro del settore dell’auto e delle auto d’epoca in particolare.»
 
Evento informativo sul quarto corso a giugno
«Siamo naturalmente molto lieti di questo riscontro positivo sui media», commenta Olivier Maeder, responsabile della formazione professionale per UPSA. «Ci viene riconosciuto il merito di aver individuato la necessità di una formazione specifica per questo ambito. Siamo dunque sulla strada giusta.» Il corso è giunto alla terza edizione per l’indirizzo di tecnica delle automobili. Il 13 giugno si tiene un evento informativo sul prossimo corso. Maggiori informazioni son disponibili qui.
 
Qui è disponibile l’articolo di «kfz-betrieb».
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie