Il pericolo non è solo scivolare

Scarpe adatte per l’officina

Il pericolo non è solo scivolare

28 settembre 2022 agvs-upsa.ch – Pericolo di schiacciamento, pavimenti scivolosi, alta tensione: le scarpe di sicurezza devono resistere a questo e altro in officina. I media UPSA hanno chiesto alle aziende che vendono calzature di questo tipo cosa devono considerare i garagisti all'acquisto.

artikelbildschuhe.jpg
Stabilire la classe di protezione giusta: a seconda dell’area di lavoro, assicurarsi che che la scarpa offra anche una protezione contro gli spruzzi d’acqua (S2 o S3). In caso di pericoli sul pavimento, ad esempio chiodi, optare per la classe di protezione S1P o S3. Quando si lavora sulle auto elettriche, indossare calzature isolanti. Foto: iStock

cym. Le propulsioni alternative avanzano. I collaboratori del marchio Uvex, noto per i suoi dispositivi di protezione nel settore del lavoro e dello sport, si trovano sempre più spesso a dover affrontare la questione delle calzature adatte a proteggere anche chi lavora su questi veicoli. «I nostri clienti chiedono spesso dei dispositivi di protezione giusti per la manutenzione delle auto elettriche», conferma su richiesta Sandro Azzarito, direttore Vendite Uvex Arbeitsschutz (Schweiz) AG. Soprattutto nel caso delle batterie (per lo più agli ioni di litio e peraltro potenti) occorre prestare particolare attenzione, dato che contengono sostanze pericolose, tossiche e facilmente infiammabili. Inoltre, le linee elettriche di questi veicoli sono ad alta tensione (fino a 800 Volt). «Il rischio connesso agli interventi sui veicoli elettrici è quindi legato ai lavori sotto tensione», continua Sandro Azzarito. A causa di questo rischio mortale, sono necessari dispositivi di protezione della categoria 3 dei DPI (da non confondere con la classe di protezione S3). In generale, si dovrebbe acquistare un’attrezzatura completamente isolante, che comprenda stivali o soprascarpe in polimeri o, in alternativa, un tappetino isolante sul quale si possa lavorare anche senza calzature isolanti. 

Inoltre, non vanno sottovalutati i pericoli tipici dei garage. Tra questi figurano possibili lesioni causate da oggetti che cadono, con conseguente rischio di schiacciamento, intrappolamento dei piedi o urti di dita e talloni. Questi pericoli sono stati elencati su richiesta da Renato Censori, responsabile del settore Protezione sul lavoro di Brütsch/Rüegger Tools AG di Urdorf ZH. «Le scarpe di protezione sono rinforzate nella zona del tallone e necessitano di una suola antiscivolo.» A ciò si aggiungono la traspirabilità e il minor peso possibile, altri aspetti importanti che devono caratterizzare una scarpa da lavoro. Che la resistenza allo scivolamento e una suola resistente alla benzina siano essenziali in un’officina è stato sottolineato anche da Ferroflex che, come rivenditore, punta sui prodotti Uvex. In generale è consigliabile indossare calzature di sicurezza S3 nei garage. «Queste hanno una tomaia chiusa e un’intersuola antiperforazione,» spiega Antonio Palella, responsabile Product Management di Ferroflex Group AG. In questo modo ci si protegge da oli, carburanti e oggetti appuntiti sul pavimento. 

Una volta trovate le scarpe giuste, occorre curarle per garantirne la longevità. «Una scarpa da lavoro può rompersi rapidamente» afferma Peter Thomi, direttore di Thomi + Co AG di Lotzwil BE. «Raccomandiamo la sostituzione al più tardi dopo un anno o molto più spesso, ad esempio in caso di forte usura, mancata cura, asciugatura sbagliata o simili» sottolinea. Thomi consiglia di utilizzare almeno uno spray. «A seconda dell’applicazione e dell’usura, le scarpe durano almeno sei mesi», spiega Renato Censori ai garagisti. «Nel settore della meccanica consigliamo di sostituire le scarpe una volta all’anno, di dotare quelle vecchie di solette nuove e di utilizzare alternativamente due paia di scarpe per ogni collaboratore. Va tenuto infatti a mente che le scarpe devono essere indossate per circa 40-50 ore a settimana.»

 
Ecco i cinque consigli principali per i garagisti:
 
Prestare attenzione ai materiali e alla qualità.
Scegliere una suola antiscivolo e resistente alla benzina.
Stabilire la classe di protezione giusta: a seconda dell’area di lavoro, assicurarsi che che la scarpa offra anche una protezione contro gli spruzzi d’acqua (S2 o S3). In caso di pericoli sul pavimento, ad esempio chiodi, optare per la classe di protezione S1P o S3. Quando si lavora sulle auto elettriche, indossare calzature isolanti.
Per il lavaggio auto scegliere stivali di gomma della classe S5.
Il comfort e il design sportivo delle scarpe aumentano l’accettazione da parte di chi le indossa.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

10 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti