Visita dall’Austria alla Mobilcity

Imparare dai migliori

Visita dall’Austria alla Mobilcity

10 marzo 2022 agvs-upsa.ch – L’UPSA ha accolto a Berna una delegazione austriaca venuta in visita per farsi un’idea del sistema formativo svizzero. All’inizio del mese Olivier Maeder ha accolto i partecipanti e altri ospiti del settore sanitario e dell’Università di Berna. 

de.jpg
Olivier Maeder e Rudolf Lichtmannegger della Camera di commercio austriaca hanno guidato la delegazione nell'area che ospita Mobilcity e illustrato il sistema della formazione svizzero sulla base del settore automobilistico. Foto: Media UPSA

Il sistema formativo svizzero è conosciuto ben oltre i confini nazionali. Particolarmente elevata è la qualità dei molteplici percorsi formativi del livello terziario. La Germania, ad esempio, ha adottato il modello 2020. Per conoscere meglio la formazione professionale superiore a livello terziario, l’8 marzo l’UPSA ha accolto alla Mobilcity una delegazione austriaca giunta appositamente per una missione economica di due giorni. La visita si è inserita nel quadro di un’iniziativa di sostegno del Ministero Federale della Digitalizzazione e  Economia e della Camera di commercio austriaca. 

Olivier Maeder, membro della direzione del settore Formazione UPSA, ha fatto da guida ai partecipanti durante una visita alla Mobilcity, conclusasi con una presentazione sulla formazione professionale superiore nel settore dell’auto. «Gli ospiti austriaci conoscono solo l’esame di maestria del loro sistema di formazione professionale, ma nessuno dei percorsi formativi e delle qualifiche che offriamo» precisa Maeder. Numerose domande hanno riguardato pertanto lo svolgimento dell’esame pratico. «Si è parlato  degli esperti degli esami di professione e delle loro qualifiche». Enorme interesse ha suscitato pertanto nei partecipanti l’officina d’esame UPSA per meccanici diagnostici d'automobili e coordinatori d’officina. 

de2.jpg

Alle spiegazioni di Maeder è seguito un intervento in ambito sanitario di Riccardo Mero, capo settore dell’assistenza sistemica Odasanté. Inoltre, il Prof. Dr. Stefan Wolter, direttore del Centro di ricerca per l’economia della formazione dell’Università di Berna, ha partecipato a una tavola rotonda sul Rapporto sulla formazione Svizzera. «Gli scambi di esperienze con gli ospiti e la presenza dei due relatori sono stati utili anche a noi» afferma Maeder. È stato un incontro molto interessante, ma che probabilmente non si ripeterà. La visita è nata da un'idea dell’Unione svizzera delle arti e mestieri: il settore dell’automobile è noto infatti per la sua vasta offerta nel campo della formazione e rappresenta pertanto un valido riferimento per i percorsi formativi del livello terziario.

La delegazione ha posto l'accento sulla condivisione con esperti svizzeri e sul tema della formazione. «L'Austria ha l'opportunità di imparare dai migliori e rendersi conto di come la Svizzera si stia preparando alle sfide della formazione professionale» era scritto nel programma. Proposte e suggerimenti sono arrivati, oltre che dall’UPSA, dall’Unione svizzera delle arti e mestieri e da Travail Suisse. La delegazione si è recata anche alla Società Svizzera degli Impresari-Costruttori, al Politecnico federale di Zurigo e alla Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften ZHAW di Winterthur. 

de3.jpg
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

2 + 7 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti