La formazione degli apprendisti è più importante che mai

9 novembre 2020 professioneauto.ch – Continuare a investire nella formazione professionale e offrire posti di apprendistato anche nel 2021: è questo l’appello della task force «Prospettive tirocinio» sostenuta anche dall’UPSA. Gli stage d’orientamento e i test attitudinali sono possibili anche durante la pandemia di coronavirus.

20201106_berufswahlprozess_bild_920px.jpgÈ fondamentale continuare a investire nella formazione professionale e offrire apprendistati anche nel 2021. Fonte: AGVS media

abi. La pandemia di coronavirus rende più difficile il normale orientamento per la scelta della carriera e influisce sullo svolgimento di fiere professionali, sulle opportunità di orientamento e sui colloqui di lavoro, riferisce la task force «Prospettive tirocinio 2020», che riunisce la Confederazione, i Cantoni e le organizzazioni del mondo del lavoro; l’UPSA è rappresentata dall’Unione svizzera delle arti e dei mestieri.

Tuttavia, soprattutto in tempo di Covid-19, è essenziale che i giovani, i loro genitori e i gruppi d’interesse siano in grado di ricevere un quadro completo della formazione professionale e delle relative opportunità di carriera – una questione condivisa anche da Olivier Maeder, responsabile dell’istruzione presso l’UPSA. «È importante che le aziende sappiano che sia gli stage d’orientamento che i test attitudinali sono possibili nelle sezioni nell’ambito del rispetto dei piani e dei provvedimenti di protezione», sottolinea.

Inoltre, l’UPSA con il sito web professioneauto.ch offre una vasta gamma di informazioni sulle diverse opportunità di formazione e perfezionamento professionale. «Un esempio è la possibilità di orientamento online, che offre informazioni sulle diverse opportunità nella formazione di base, anche tramite video», spiega il responsabile della formazione. L’orientamento online è possibile in qualsiasi momento dal computer di casa.

La task force sta attualmente esaminando gli effetti dell’annullamento delle fiere, riferisce. Si valuteranno anche formati alternativi, tendenzialmente digitali, con i partner.

L’appello della task force è rivolto alle aziende formatrici: è necessario che continuino a investire nella formazione professionale e offrire posti di tirocinio nel 2021. «La situazione della manodopera qualificata nel settore dell’auto è tesa», spiega Maeder. «Dobbiamo formare i nostri collaboratori qualificati partendo da zero. Solo così possiamo garantire un’elevata qualità e assicurare che siano disponibili nei numeri richiesti». Negli ultimi anni, il settore svizzero dell’auto ha offerto più posti di formazione di quanti ne siano stati occupati da chi usciva dalle scuole. «Le aziende devono assolutamente cercare di mantenere questa tendenza», afferma Maeder.

A metà ottobre la task force ha lanciato una «Sfida per la formazione professionale» con l’obiettivo di stabilizzare il mercato dei posti di tirocinio e sensibilizzare il mondo economico in merito all’importanza della formazione professionale. Questo mette in luce le aziende che si impegnano nella formazione professionale. «Desideriamo motivare le aziende UPSA a partecipare alla sfida #ProApprendistato», afferma Maeder. Con l’esempio di alcune imprese modello si punta a convincere altre aziende a fare formazione professionale. Tali imprese sono importanti anche come portavoce per incoraggiare ragazzi e genitori ad approfittare della formazione professionale. Maggiori informazioni sono disponibili su www.proapprendistato.ch.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti