«Un veicolo deve essere testato su strada!»

11 maggio 2020 agvs-upsa.ch - Dal 1957 Bilstein offre prodotti per le dotazioni di base e per il settore corse. Molti si basano ancora sull’innovativo ammortizzatore a gas introdotto in passato. In un’intervista, Michael Ohrmann, Key Account Sales Manager Germania Sud/Svizzera di Bilstein, illustra le ultime tendenze in materia di sospensioni e ammortizzatori. Spiega inoltre come Bilstein può affiancare i garagisti.
 
bilstein-artikel_2.jpg

jas. Quali sono le ultime tendenze e gli sviluppi più importanti nel settore delle sospensioni?
Michael Ohrmann, Key Account Sales Manager Germania Sud/Svizzera, Components Technology – Damper: Ancora oggi, molti degli ultimi sviluppi si basano sull’ammortizzatore a gas da noi introdotto nel 1957. A differenza dell’ammortizzatore idraulico (a olio), esso consente un’affidabile stabilità caratteristica. Anche in condizioni di forti sollecitazioni funziona senza cali di efficienza. Oggi è abbinato sempre più spesso a una regolazione attiva a controllo elettronico. Parallelamente, le sospensioni pneumatiche stanno diventando sempre più importanti per noi. Nel settore delle dotazioni di base, entrambe le tecnologie sono sempre più comuni non solo nella fascia alta, ma anche a livello molto inferiore.
 
E in quale direzione si sta andando?
Le sospensioni diverranno sicuramente sempre più smart e avranno un ruolo ancora più attivo nell’esperienza di guida. In basso nella scala, le tecnologie esistenti si diffonderanno più ampiamente. Le tradizionali sospensioni attive potrebbero diventare standard in molte classi, ma c’è ancora del potenziale da sfruttare per le sospensioni pneumatiche, che sono l’ideale per risolvere il conflitto tra comfort e sportività. Nella classe superiore e lusso, si annunciano invece sviluppi molto più entusiasmanti. Le tendenze indicano che le sospensioni non debbano più reagire solamente alle condizioni stradali, ma addirittura che giochino d’anticipo in base alle necessità: che possano cioè «adattarsi» quasi prevedendo la rispettiva situazione di guida. Tuttavia, ciò richiede l’acquisizione di una grande quantità di informazioni, ad esempio tramite sensori. Alcuni primi esempi sono già presenti su modelli prodotti in serie.
 
Quali sono le novità per gli ammortizzatori?
Nel tuning, abbiamo lanciato nel 2020 la linea di prodotti Bilstein EVO Performance, una gamma completamente nuova di sistemi di assetto a ghiera (coilover). Di fabbrica offriamo anche una versione compatibile con gli ammortizzatori adattivi. Come produttore di dotazioni di base, Bilstein non solo reagisce ai nuovi sviluppi, ma li promuove attivamente insieme ai costruttori. Gli ultimi sviluppi sono E-Active Body Control e DampTronic® X. Il primo viene utilizzato, ad esempio, nella nuova Mercedes GLE, mentre il secondo nella Porsche 911. L’ampiezza della forza di smorzamento nella Porsche è stata incrementata fino al 40%. In generale, gli ammortizzatori elettronici o attivi, così come le molle pneumatiche e i moduli attivi di sospensione pneumatica stanno diventando sempre più veloci (nell’ordine di millisecondi) e reagiscono in modo sempre più preciso. Nel settore dei ricambi di serie, i sistemi attivi e le molle pneumatiche sono ormai abbastanza comuni anche nei veicoli più datati, per cui nelle officine sono in netto aumento le riparazioni per usura. Purtroppo c’è anche una nota spiacevole: poiché i componenti per i sistemi di sospensione pneumatica sono tendenzialmente più costosi dei normali ammortizzatori e molle, ci sono molti fornitori che offrono i cosiddetti moduli a molla pneumatica ricondizionati. In questo caso viene sostituita solo la parte guasta, di solito il soffietto, il resto rimane originale. Spesso sull’ammortizzatore montato viene applicata solo un po’ di vernice, in modo che sembri nuovo. A volte vengono installati addirittura solo valvole finte al posto di valvole di commutazione elettroniche.
 
Cosa offre Bilstein nel 2020 ai garagisti con clienti orientati verso una guida sportiva?
Con Bilstein, il garagista trova una gamma davvero ampia di sospensioni sportive e riceve allo contempo una consulenza e un supporto di alta qualità da parte dei nostri esperti. I prodotti Bilstein sono utilizzati da molti team di piloti professionisti, ma anche da piloti amatoriali. Offriamo una varietà di prodotti specifici per l’uso regolare in pista, con e senza omologazione stradale. Si va dalle nuovissime sospensioni coilover EVO R, passando per le mitiche Bilstein Clubsport per arrivare alle nuove Bilstein 5 vie EVO RX/RT per rally e corse su circuito. Abbiamo anche prodotti speciali per il segmento Offroad-Racing.
 
In che modo i prodotti Bilstein aiutano a ottimizzare handling e prestazioni?
Un veicolo deve essere sempre testato su strada! La sola progettazione a tavolino non basta. Per i nostri prodotti ad alte prestazioni, a partire dal Bilstein B6, l’ammortizzatore di ricambio di serie migliorato, ci affidiamo ad un processo molto speciale oltre alle normali prove pratiche: la prova su strada Bilstein. È qui che gli ammortizzatori e le sospensioni vengono calibrati con precisione in base al rispettivo veicolo e al suo gruppo target per ottenere le proverbiali prestazioni Bilstein. Solo noi offriamo questo servizio nell’aftermarket.
 
bilstein-artikel_1.jpgCon chi lavora Bilstein in Svizzera?
I nostri partner e importatori in Svizzera sono Hostettler (con sede a Buttisholz) per i ricambi originali e Carex (Goldach) per il tuning. Sportec (Höri) è l’esperto di sospensioni Bilstein.
 
In che modo Bilstein aiuta i garagisti che hanno domande o problemi con l’installazione dei suoi prodotti?
Bilstein offre tra l’altro un supporto tecnico in questo campo, ad esempio attraverso la Bilstein Academy, creata appositamente per questo scopo. Inoltre, il settore vendite di Bilstein D-A-CH dispone di un team di «promozione delle vendite» in grado di affiancare i garagisti «in loco» per tutte le problematiche.
 
Cosa deve fare un garagista per potersi definire, ad esempio, «esperto di sospensioni Bilstein»?
A tal fine esiste un catalogo ben preciso di punti da rispettare. In primo luogo il garage deve essere un’«autofficina specializzata». Inoltre, devono essere disponibili un’area clienti, una postazione di lavoro dedicata agli ammortizzatori, varie piattaforme di sollevamento (a 2 e a 4 colonne), postazioni di lavoro ragionevolmente pulite, un banco di misurazione per gli assi e l’attrezzatura speciale appropriata. Il nostro programma mira non solo a stimolare i garagisti, ma anche a sostenerli in modo molto mirato. Gli esperti di sospensioni Bilstein ricevono una formazione intensiva e hanno accesso a informazioni tecniche. La partnership è completata poi da meeting e corsi di perfezionamento. I garagisti interessati al programma possono contattarci in qualsiasi momento. Saremo lieti di verificare ogni singola richiesta e far visita alla rispettiva azienda.
 
Quali ripercussioni ha la crisi causata dal coronavirus sulla vostra attività e sul vostro rapporto con i garagisti?
Si tratta di una situazione eccezionale e senza precedenti per tutti noi. Anche in questi tempi difficili, noi di Bilstein cerchiamo di essere presenti per i nostri clienti con la nostra professionalità e competenza. Rimaniamo a disposizione dei nostri clienti, soprattutto per questioni tecniche. I garagisti possono inoltre accedere online a numerose informazioni utili sui prodotti Bilstein e ai video di installazione: www.Bilstein.com/de/de/werkstatt/.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti