«Questi 0,25 punti mi perseguitano ogni giorno»

Con ambizione al traguardo

«Questi 0,25 punti mi perseguitano ogni giorno»

17 gennaio 2023 agvs-upsa.ch – Per eccellere come giovane tecnico meccatronico dell’automobile nelle competizioni nazionali e internazionali, è necessario avere la capacità di non lasciarsi fermare dalle battute d’arresto: liberate il palcoscenico per la nuova generazione e le nuove stelle del firmamento automobilistico svizzero.

10_skills_920x500px.jpg
 
cym. Florent Lacilla deve avere nervi d’acciaio. Il doppio campione svizzero (2018/2020) e campione mondiale in carica nella sua professione di tecnico meccatronico dell’automobile dallo scorso autunno ha già dimostrato la sua pazienza e la sua forza durante il periodo di preparazione agli WorldSkills 2022, che ha vinto. Il suo allenatore, Michel Tinguely, ha raccontato sul palco la sofferenza di questa preparazione, simile a una gara automobilistica con semafori verdi e rossi alternati. «La motivazione di Lacilla è sempre stata presente, ma per molto tempo non sapevamo se, quando e soprattutto dove si sarebbero potute svolgere gli WorldSkills. Inoltre, non sapevamo quali marchi automobilistici aspettarci.» Il resto è storia. Florent Lacilla si è recato a Dresda in ottobre, ha brillato e ha vinto la medaglia d’oro. «È particolarmente bravo nella diagnostica, ma c’è sempre un margine di miglioramento», ha riassunto Tinguely. 

Lacilla, che vive nella Svizzera francese, ha dato a vedere la sua gioia per la medaglia che aveva appeso al collo anche in questo contesto. Ha completato le osservazioni di Tinguely dicendo: «Ringrazio la mia famiglia, il mio allenatore, gli esperti Flavio Helfenstein e Damian Schmid e tutta l’UPSA. Senza di loro, questo grande risultato non sarebbe stato possibile.» Ora è arrivato il momento di completare la sua formazione come diagnostico automobilistico. 

10a_skills_920x500px.jpg

Anche Fabio Bossart di Lucerna di recente ha seguito le orme del suo successo. È il campione svizzero in carica e all’inizio del mese si è anche qualificato per gli EuroSkills del prossimo settembre a Danzica, in Polonia. «Voglio dare il massimo. Un podio sarebbe sicuramente bello, ma staremo a vedere. Per prima cosa voglio prepararmi al meglio», è stata la sua modesta risposta alle domande dei due moderatori. Ma questa modestia è tipica del ventenne. Lo ha dimostrato anche prima della vittoria agli SwissSkills. È quindi probabile che Bossart ottenga un’altra vittoria agli EuroSkills. In ogni caso, l’intero garage lo supporta. «Potrebbero saltare le ferie estive a causa dell’allenamento in corso», ha detto. 

10b_skills_920x500px.jpg

Insieme a Bossart e Lacilla, anche Abinas Uthayarasa di Lauperswil BE era presente sul palco con altri giovani talenti del settore automobilistico. Agli SwissSkills dell’anno scorso ha ottenuto un ingrato, ma comunque eccellente, quarto posto. «Quei 0,25 punti mi perseguitano ancora ogni giorno», sostiene. Era soddisfatto della sua prestazione, ma questo risultato per un soffio è stato duro da digerire. «Quando si partecipa a una competizione come questa si ha un’ambizione.» E l’ha mantenuta, perché quest’anno probabilmente gareggerà di nuovo agli SwissSkills. «Spero di riuscire a salire sul podio.»
 
È possibile leggere il resoconto dettagliato dello «Giornata dei garagisti svizzeri» 2023 nella sezione AUTOINSIDE 2/2023.



Tutto sulla «Giornata del garagista svizzero» 2023
è possibile scoprirlo qui.

torna su


 
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

1 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti