Pronti per le propulsioni alternative

Formazione di base e continua

Pronti per le propulsioni alternative

​24 marzo 2021 agvs-upsa.ch – Il numero e le varietà in costante aumento delle tecnologie di propulsione pone anche la formazione professionale davanti a nuove sfide. Per rispondere a questo cambiamento, l’Unione professionale svizzera dell’automobile e le sue sezioni hanno elaborato, insieme alle altre istituzioni che operano nel campo della formazione, diverse formazioni professionali di base e vari corsi di studi. È così che il settore e i suoi specialisti si preparano ad affrontare il futuro.

20210323_altantriebe_artikelbild2.jpg
Nella sua veste di associazione di categoria e professionale, l’UPSA garantisce che sia gli specialisti sia le nuove leve possano acquisire le necessarie conoscenze sul sistemi di propulsione alternativi. Fonte: Soluzione settoriale SAD

cst. Sulle strade sono sempre più numerosi: veicoli elettrici, ibridi, a GNC, a GNL e a idrogeno. Esattamente come quelli con motori tradizionali, anche i veicoli con propulsioni alternative devono periodicamente essere sottoposti a interventi di manutenzione e riparazione in modo da garantire viaggi sicuri e privi di problemi. Qui è richiesto l’intervento dell’UPSA che, nella sua veste di associazione di categoria e professionale, deve garantire la presenza di un sufficiente numero di specialisti che dispongono delle necessarie abilità. «Per rispondere ai requisiti delle nuove tecnologie di propulsione, è necessario che le competenze per poter lavorare sui veicoli con propulsori alternativi vengano trasmesse sia nelle formazioni professionali di base, sia in quelle superiori», spiega Olivier Maeder, responsabile della formazione in seno all’UPSA. 

L’UPSA, i centri per i corsi interaziendali, le scuole professionali, i centri di addestramento degli importatori così come gli altri istituti di formazione specializzati in questo campo sviluppano costantemente le loro attività. Le persone in formazione che studiano per diventare meccatronici o meccatroniche d’automobili ricevono il know-how necessario già dall’entrata in vigore dell’ordinanza sulla formazione 2018. «Imparano a manutenere e a riparare i sistemi di trasmissione elettrici, ibridi e alternativi, così come a diagnosticare i primi due. Inoltre, acquisiscono le necessarie competenze nel campo dei sistemi di assistenza alla guida», prosegue Maeder. E a partire dal 2022, anche gli impiegati di commercio così come quelli del commercio al dettaglio nel campo «After-Sales» e nella nuova formazione di base «Sales Automobile» verranno preparati per la gestione delle propulsioni alternative. Le relative ordinanze sulla formazione sono attualmente in fase di elaborazione. 

Anche i corsi di studi della formazione professionale superiore si stanno attrezzando per le nuove tecnologie: a partire dall’autunno 2021, le e i partecipanti delle formazioni continue di Meccanico/a diagnostico/a d’automobile e Coordinatore/Coordinatrice d’officina nel ramo dell’automobile dovranno acquisire le competenze supplementari sui sistemi di propulsione alternativi. A partire dal 2022, anche gli specialisti del corso di studi Consulente del servizio clientela nel ramo dell’automobile – che in futuro si chiamerà Consulente service automobilistico – saranno chiamati a conseguire il relativo know-how. «Inoltre, i partner della formazione, come ad es. il centro di formazione continua WBZ di Lenzburg o la sezione UPSA Svizzera centrale, hanno in programma corsi speciali sui sistemi di propulsione alternativi», rivela Maeder. 
 
Già da diversi anni viene svolto il corso della durata di due giorni per un lavoro sicuro sugli impianti ad alto voltaggio nelle auto elettriche e ibride, che l’UPSA organizza insieme ai responsabili tecnici e didattici degli importatori così come ad altri partner della formazione. Attualmente il corso viene offerto da oltre 100 istituti di formazione – tra cui anche numerosi importatori – e si conclude con un certificato delle competenze UPSA che viene riconosciuto reciprocamente. Inoltre, dal 2021 l’UPSA offre ai collaboratori che hanno un contatto con la clientela, come ad es. i e le consulenti di vendita d’automobili, anche formazioni continue sulla competenza della consulenza nel campo delle auto elettriche e della relativa infrastruttura di ricarica. E per ultimo, ma non per questo meno importante, l’UPSA sostiene – in collaborazione con l’Associazione svizzera insegnanti della tecnica automobilistica (ASITA), con l’editrice A&W-Verlag e con il team di autori – lo sviluppo di uno strumento didattico sui propulsori alternativi destinato a tutti gli specialisti interessati. «Uno strumento didattico pubblico di questo tipo non è mai esistito. L’opera, che verrà continuamente aggiornata nei prossimi anni, è consultabile sul sito professioneauto.ch.»

Per rispondere alla svolta che stanno vivendo i sistemi di propulsione, l’UPSA sfrutta le sinergie con gli importatori e altri partner della formazione. Olivier Maeder: «Dobbiamo scambiarci costantemente informazioni e beneficiare del know-how reciproco. Solo unendo le nostre forze riusciremo a far sì che il ramo dell’automobile disponga anche in futuro di un numero sufficiente di specialisti qualificati in possesso del know-how necessario».
 
Fonte: Hyundai
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

9 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti