Ecco cosa devono sapere i garagisti e i loro tirocinanti

Formazioni commerciali

Ecco cosa devono sapere i garagisti e i loro tirocinanti

5 settembre 2022 agvs-upsa.ch – Le novità nella formazione commerciale di base, che entreranno in vigore nel 2023, devono rispondere alle mutevoli esigenze del mondo del lavoro e, grazie alla riforma, consentire alla formazione di adeguarsi in modo ancora più coerente alla realtà professionale. 

artikebildgrundbildung.jpg
Fonte: Media UPSA

mfi./pd. Tra circa un anno inizierà la nuova formazione commerciale di base. Sono in corso i preparativi a tutti i livelli e in tutti i luoghi di formazione. I supporti didattici digitali sono già disponibili per le scuole professionali da luglio 2022. Le novità nella formazione commerciale di base riguardano le formazioni professionali di base di livello CFP (certificato federale di professione) e AFC (attestato federale di capacità). Entrambi sono stati coordinati nei contenuti e nella concezione al fine di rendere più coerente il settore professionale in tutti i rami. Le autorizzazioni di formazione esistenti sono valide. Per le nuove aziende è necessaria un’autorizzazione rilasciata dal competente ufficio cantonale per la formazione professionale. L’ordinanza sulla formazione stabilisce i requisiti tecnici per i formatori professionali. 

Impiegato di commercio CFP:

per il CFP una prima lingua straniera di livello A2 è ora obbligatoria per tutti gli apprendisti (seconda lingua nazionale o inglese) e inserita nel piano di formazione. Questa novità tiene conto dell’importanza della comunicazione per le persone in formazione nel settore commerciale anche a livello CFP e consente di mantenere il livello linguistico A2 prescritto per il livello secondario I.

Impiegato di commercio AFC:

a livello AFC, le materie opzionali obbligatorie, le possibilità di approfondimento nel terzo anno di formazione (opzioni) e la maturità professionale integrata tengono conto della diversità di requisiti e punti di forza degli apprendisti e delle esigenze delle aziende formatrici. A questo livello sono obbligatorie due lingue straniere (lingua nazionale o inglese). Nella prima lingua straniera gli apprendisti acquisiscono competenze orali e scritte approfondite. Nell’ambito delle materie opzionali obbligatorie si può scegliere tra seconda lingua straniera e lavoro individuale di progetto (comunicazione orale e acquisizione di competenze culturali in una seconda lingua straniera).


Factsheet «Requisiti per le persone in formazione»

Factsheet «Requisiti per i posti di formazione»

 
Ulteriori informazioni su www.skkab.ch
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

11 + 7 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti