Definire le giuste linee guida con conoscenza e consapevolezza

Nuovo modulo didattico

Definire le giuste linee guida con conoscenza e consapevolezza

10 maggio 2022 agvs-upsa.ch – «Gestione dei giovani adulti e superamento dei momenti di crisi»: in questo corso UPSA i partecipanti imparano a comprendere meglio gli adolescenti e a reagire in modo risolutivo a situazioni difficili. Ora il modulo di una giornata viene offerto anche in francese. 
 
Modulo didattico «Gestione dei giovani adulti e superamento dei momenti di crisi»: Iscrivetevi a uno dei prossimi corsi. Il modulo è destinato ai formatori delle formazioni tecniche di base senza diploma di livello terziario e titolari di un’autorizzazione alla formazione.
artikelbild.jpg

Cosa succede nell’adolescenza? Di quali temi si occupano i giovani e quali processi vengono elaborati dal cervello? Christian Schluchter, fondatore e coach della società di consulenza Coaching-Arte, risponde da marzo a queste e altre domande nel modulo didattico «Gestione dei giovani adulti e superamento dei momenti di crisi». Il 3 maggio si terrà a Friburgo il secondo corso. L’esperto di coaching afferma che bisogna prima capire i ragazzi per definire le linee guida di cui hanno bisogno. L'educatore terapeuta diplomato sa di cosa parla. È padre di quattro figli, ha assistito giovani per oltre dieci anni su incarico dell’assicurazione invalidità di Soletta, Berna e Aarau e lavora come insegnante.
 
Nel corso di una giornata offre ai garagisti vari strumenti per definire obiettivi a breve termine con i giovani e condurre colloqui promettenti. «Vedo continuamente che i formatori cercano di lavorare nel miglior modo possibile e mostrano un atteggiamento favorevole», afferma. Mancano però gli strumenti adeguati. Per lui è quindi importante che nelle sessioni vengano praticati esercizi che facciano riferimento alla pratica e che abbia luogo uno scambio di opinioni. Occorre lasciare spazio anche alle idee e alle opinioni dei partecipanti.

All'inizio del suo corso fornisce nozioni psicologiche e pedagogiche. Inanzitutto è importante sviluppare una comprensione della situazione di vita delle persone in formazione. Ad esempio, è necessario comprendere il ritmo del sonno dei giovani. «Quando si sa cosa succede in loro, determinate situazioni vengono interpretate anche in modo diverso», dice Schluchter, facendo un esempio: «Se una persona in formazione arriva in ritardo, si può interpretare questo comportamento come se la persona fosse stata al telefono tutta la notte, oppure si cerca di capire il suo ritmo del sonno e si reagisce di conseguenza in modo diverso.»  

Inoltre è consigliabile cedere parte della responsabilità e festeggiare i piccoli successi insieme alla persona in formazione, come ad esempio l'aggiornamento in modo ordinato del diario dell'apprendimento ogni due o tre giorni. Questi obiettivi a breve termine, decisi anche dalla persona in formazione, aumentano la motivazione. Il suo approccio di coaching, orientato alle esigenze dei partecipanti della Svizzera occidentale, viene accolto positivamente. Nel modulo di valutazione compilato per conto dell’UPSA, tutti i partecipanti al primo corso hanno dichiarato che consiglierebbero il corso al 100% ad altri. Viene lodato il relatore Christian Schluchter, che con il suo approccio di coaching sa come andare incontro alle esigenze. 
Iscrivetevi a uno dei prossimi corsi:

Il prossimo corso in tedesco si terrà:
mercoledì 21 settembre 2022, ore 8.30-17.30, Lenzburg (posti ancora disponibili)
venerdì 11 novembre 2022, ore 8.30-17.30, ibW Coira (posti ancora disponibili)
Responsabile del corso: Roland Peter di b-werk bildung

Il prossimo corso in francese si terrà:
martedì 3 maggio 2022, ore 8.30 – 17.30, Friburgo (posti ancora disponibili) 
Responsabile del corso: Christian Schluchter, Coaching-Arte
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

5 + 2 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

Commenti