Auto Studer a Londra

3 febbraio 2020 agvs-upsa.ch – Reto Studer e il suo team hanno fatto una gita aziendale indimenticabile: sono stati allo stadio di Stamford Bridge di Londra su invito di Yokohama.
 

E' l'ora dello spettacolo: arrivano il Chelsea e lo sfidante FC Burnley.

sco. Auto Studer di Langenthal aveva vinto il concorso di Yokohama e dei media UPSA con una foto scattata durante il lavoro in officina. E si era aggiudicata un viaggio per quattro persone a Londra e altrettanti ingressi per una partita del FC Chelsea. Da anni il produttore giapponese di pneumatici Yokohama è partner esclusivo dei «blues».
 

Gruppo di allegri viaggiatori (da sinistra a destra): Francesco Chiappetta, Stefan Fiechter, Andreas Guldimann e Reto Studer.

E così il direttore Reto Studer, il meccanico di automobili Francesco Chiappetta, il contabile Andreas Guldimann e il responsabile delle vendite Stefan Fiechter si sono seduti tra i 40’396 spettatori che il 10 gennaio hanno seguito la partita di premier league FC Chelsea - FC Burnley allo stadio di Stamford Bridge.

«È stata una bella partita, anche se un po’ sbilanciata», riassume Reto Studer, appassionato e conoscitore di calcio. I «blues» hanno infatti vinto a mani basse e portato a casa un 3:0. «Il Burnley era all’angolo. Se i giocatori del Chelsea ci avessero messo un po’ più di impegno sarebbe finita 5:0», racconta Studer, che ha apprezzato sia la partita sia l’atmosfera sportiva e serena che aleggiava intorno al campo. Gli è piaciuta anche l’infrastruttura dello stadio: «Dato che era gennaio avevo indossato un giaccone invernale pesante. Ma a un certo punto si è acceso il riscaldamento sotto le tettoie ...»
 
Alla partita è seguito un giro per la città. Studer aggiunge: «Siamo andati a Buckingham Palace – e ovviamente in un paio di pub.»

 
 

Rimanete aggiornati e iscrivetevi alla newsletter AGVS!
Iscriviti ora





 
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti